Stimolare la donazione di plasma

Moltissime cure dipendono dalla donazione di plasma e di sangue. Sono cure fondamentali che non possono essere sostituite con altri medicinali ottenuti in laboratorio. Purtroppo l’Italia non è autosufficiente; si stima che potrebbe esserlo al raggiungimento di una raccolta di 18kg di plasma ogni 1000 abitanti. Questa figura diffusa dal Centro Nazionale Sangue che è l’Ente dell’Istituto Superiore di Sanità che monitora la raccolta in Italia, evidenzia quanto plasma per 1000 abitanti è stato raccolto dall’inizio dell’anno e lo raffronta con l’obiettivo che ciascuna regione si è data. Si nota come Valle d’Aosta, Friuli e Marche, immediatamente seguite da Emilia Romagna e Toscana, sono le regioni dove il dono del plasma è vivo è sentito dalla popolazione. Molto indietro invece la raccolta del plasma nella regione Lazio e soprattutto nella Campania.

Non raccogliere ora plasma o raccoglierne di meno rispetto alle attese significa che tra qualche mese non si avrà il farmaco per curare i pazienti. E considerato che sul mercato internazionale il farmaco è quasi introvabile ciò vuol dire che tanti pazienti non avranno accesso a un trattamento appropriato ed efficace.

Non ci sono alternative: l’Italia deve diventare autosufficiente nella raccolta del plasma.

Per raggiungere questo obiettivo tutti, ma proprio tutti, dobbiamo stimolare il più possibile alla donazione. In ogni parte d’Italia.

Se tu doni, io cammino